Alt Text!

James Arthur

18. luglio 2018

​Inconfondibile, meravigliosa e unica: è proprio per la sua voce che il cantante inglese può essere soprannominato a buon diritto «re Artù». E come nell’omonimo lungometraggio cinematografico, anche la carriera di questo protagonista presenta tratti a dir poco eroici: dopo il successo a X-Factor nel 2012, Arthur si è affermato come una vera e propria superstar. Il suo primo singolo «Impossible» ha conquistato l’intera scena musicale, si è aggiudicato un posto in vetta alle classifiche di molti paesi e, in molti casi, ha vinto il disco d’oro e di platino. A seguire troviamo altre celebri hit, basti pensare a «Say you won’t let go» o l’ultimo singolo «Naked».

A ogni modo, anche ciò che appare come una favola ha i suoi lati oscuri. In particolare all’inizio della sua carriera James Arthur ha risentito molto della pressione del successo. Nella sua opera autobiografica «Back to the boy», il cantante di Middlesbrough racconta di come durante l’infanzia, trascorsa per quattro anni nel Regno arabo del Bahrein, abbia sofferto di attacchi di panico e stati d’ansia. James Arthur non ha nessuna carenza di attenzione: il suo amore per la musica è autentico e certamente non deriva dall’ammirazione del pubblico.

Questa autenticità, unita alla sua voce straordinaria, rende il cantante oggi trentenne un ospite d’eccezione nella line-up del Moon&Stars in programma il 18 luglio. Una serata estiva in compagnia di James Arthur sulla Piazza Grande: un momento magico!

Acquista biglietti